Amici del Sacro Monte

Associazione culturale fondata nel 1967

L'Associazione

L'Associazione ha lo scopo di suscitare e sostenere un movimento di opinione pubblica volto alla riscoperta ed all'arricchimento dei valori ambientali e paesaggistici del gruppo montano del Sacro Monte e del Campo dei Fiori, con particolare riferimento alla salvaguardia del patrimonio storico ed architettonico, alle bellezze naturali ed artistiche dell'antico Borgo per l'Insieme dei luoghi e del territorio che dalla I Cappella culmina alla torre Ariana e va a costituire, unitamente ai rimanenti circostanti luoghi montani, uno dei complessi storico ambientali più preziosi, meritevoli di conoscenza e di tutela.

Sintesi della nostra Storia
(selezionare l'anno per espandere il dettaglio)

 

Giorno 6 febbraio 1967

presso l'Albergo Camponovo nasce il "Comitato Promotore per lo Sviluppo del Sacro Monte", costituita da:

  • don Carlo Cantoni, Rettore del Santuario
  • Gioachino Azzolini, titolare del Camponovo
  • Giacinto Casgnola
  • Mario Bianchi
  • Carlo Tedeschi

Anno 1970

Logo Storico1Il "Comitato" diventa "Associazione Amici del Sacro Monte”
Primo Presidente: Gioachino Azzolini
Successivamente furono Presidenti:

  • prof. Salvatore Furia;
  • Guglielmo Schiavetta;
  • Mario Bo;
  • Angela Bazzani Schiavetta;
  • Giuseppe Marzoli.

Attuale Presidente: Ambrogina Zanzi

Scopi dell'Associazione:

Far conoscere il Sacro Monte;
Denunciare i problemi del Sacro Monte facendo leva presso l'Amministrazione Pubblica;
Favorirne lo sviluppo mediante conferenze, concerti, spettacoli, incontri di studio.

Anno 1976

CenacoloBosinoNascita del "Cenacolo dei Poeti Dialettali Bosini" inizialmente parte integrante dell'Associazione. Per molti anni, nel mese di settembre, si sono tenuti concerti e recital dialettali al Sacro Monte in manifestazioni culturali chiamate "Una sera di settembre al Sacro Monte".

Anno 1985 - 2011

Illuminazione, a spese dell'Associazione, del campanile del Santuario del SacroMonte (servizio cessato per motivi economici).

Anno 1986

L'Associazione è stata tra i sostenitori dell'adeguamento a doppio senso di marcia della via Quintino Sella – Bivio Velate – fino alla Prima Cappella, strada una volta percorsa a doppio senso solo dai bus di linea. Le auto erano prima costrette ad effettuare un giro tortuoso per salire da Sant'Ambrogio alla Prima Cappella.

Anno 1986 - 2000

FioriSacroMonteIniziativa "Aiuole fiorite lungo il viale delle cappelle", in collaborazione con il Consorzio Florovivaisti, con numerose manifestazioni culturali correlate (un anno anche n. 9 concerti estivi!!).

Anno 1987

Nasce la pubblicazione periodica dell'Associazione "L'Altopiano".

Anno 1987 - 1997

IlluminazioneSacroMonteIdea di abbellire le vie del borgo con luminarie nel periodo natalizio.

Anno 1990

PresepeIdea della realizzazione del Presepe artistico all'aperto con le statue del pittore M. Alioli. Ogni anno, nel periodo dell'esposizione del presepe, l'Associazione raccoglie offerte per diversi scopi umanitari (si ricorda in particolare l'edizione 1993, durante la quale vennero offerte Lire 7.200.000 che concorsero quasi interamente alla realizzazione di un ambulatorio di ostetricia in Guinea Bissau – diretto da padre Alberto Zamberletti da Velate, lì missionario).
Il Presepio natalizio viene allestito a tutt'oggi.

 

Anno 1992

RivistaSacroMonteNascita della rivista "Il nostro Sacro Monte" ad uscita quadrimestrale edita a tutt'oggi.

 

Sintesi della nostra Storia

StoriaAttivita 219x299

Click per leggere il testo

 

ovale1

capp1

capp2

crocefissione

Questo sito web utilizza cookies tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookies di natura tecnica sono utilizzati anche cookies di terze parti. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookies. Per saperne di più sui cookie, vedere la pagina Informazioni.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information