Amici del Sacro Monte

Associazione culturale fondata nel 1967

Logo Notizie asmv1

“Il pellegrino” dello scultore Matteo Chiarelli in mostra da sabato 6 ottobre al Camponovo (di Sergio Redaelli)

Cartolina Matteo il Pellegrino 1

Il pellegrino di Matteo Chiarelli indossa cappa, zoccoli e cappello alla maniera antica e si sorregge col bastone, stanco e affaticato ma sospinto da una misteriosa energia. Cammina lungo scorci campagnoli tra cavalli andalusi e contadini baschi sulle strade per Santiago di Compostela, un percorso affrontato più volte. Ed è il protagonista del progetto artistico, sospeso fra terra e spirito, che si può ammirare da sabato 6 ottobre nelle sale semi interrate dell’ex hotel Camponovo in via dell’Assunzione 17 a S. Maria del Monte.

La mostra, personale, s’intitola appunto Il Pellegrino e propone al visitatore un itinerario tra il sacro e il profano lungo le strade della fede, dal santuario di Santiago nella Galizia spagnola (c’è un’altra Galizia al confine tra Polonia e Ucraina) al nostro Sacro Monte. Un percorso che parte dai temi sacri e abbraccia l’intera produzione scultorea di Chiarelli che indaga la figura femminile, la maternità, le nature morte e perfino la fotografia.

Chiarelli, 71 anni, bergamasco trapiantato a Induno e poi a Cuasso al Monte, si è dato tardi all’arte, già abbondantemente adulto. Da bambino, per la verità, amava disegnare e dipingere con gli acquarelli ma la necessità di dare una mano in famiglia lo indusse a occuparsi di motori e marmitte in un’officina di motociclette. La vita non sempre ti lascia fare ciò che ami.

Nel 2007 la svolta o la folgorazione, se vogliamo usare termini più impegnativi. Temporaneamente immobilizzato dopo un incidente, scolpisce una beneaugurante Madonnina in legno. Nel 2011 il pellegrinaggio di ringraziamento a Compostela diventa il primo di una lunga serie, quattordici finora. “Un viaggio che richiede un notevole sforzo fisico e psicologico – spiega il critico d’arte Loris Carlin – che ti fa riflettere sulla condizione umana e spinge oltre le nozioni del tempo e dello spazio. Un’esperienza solitaria e introspettiva indipendente dalla fede e dalla religiosità, ma capace di incidere sull’uomo e di ispirare l’artista”.

Nel 2014 Chiarelli modella la sua prima figura di pellegrino in argilla bianca. Un tema declinato in numerose versioni. Poi arriveranno altri materiali e la ricerca di nuovi soggetti.

La mostra, a ingresso libero, s’inaugura sabato 6 ottobre alle 16.30 e resta aperta sabato e domenica dalle 10 alle 19, il giovedì dalle 15 alle 19 e nei giorni feriali, su appuntamento, chiamando il 340-9882961.

redaelli



 

Sfoglia la rivista

Sfoglia la mappa del Borgo

Cartina S Monte2016 0 s

 

Facebook

Noi su Youtube

Logo youtube1

Iscriviti all'Associazione

pulsante iscriviti

WiFi al Sacro Monte

Varese internet one

RMFONLINE

logoleviestoriche

Logo sacromontedivarese

 

 

LogoSacrimonti

parco campo dei fiori

Radio Missione Francescana

RomiteLogo

LogoMuseoBaroffio

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Si rende noto che la prosecuzione della navigazione, come anche lo specifico click sul tasto "Accetto", comporta in ogni caso la prestazione del consenso all’uso dei cookies tecnici. Per saperne di più sui cookie, vedere la pagina Informazioni.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information