Amici del Sacro Monte

Associazione culturale fondata nel 1967

Logo Notizie asmv1

Un Natale per il Campo dei Fiori

concerto4Domenica 17 dicembre scorso abbiamo organizzato un doppio evento in collaborazione con l'Associazione ImmaginArte e col patrocinio del Comune di Varese che ci ha concesso l'uso del Salone Estense per l'intera giornata.

L'orchestra dei Piccoli Musici Estensi della Scuola Suzuki di Varese, diretta dal maestro Carlo Taffuri, si è esibita in due concerti: quello delle 11, dell'ensemble dei bambini dai 5 agli 11 anni, con Ospite Francesco Vescovi della Pallacanestro Varese e quello delle 16,30, dell'ensemble dei ragazzi dagli 11 ai 17 anni, con Ospite il prof. Silvio Raffo che ha declamato alcune poesie sulla natura e sulla musica.

Lo scopo di entrambi i concerti era quello di raccogliere fondi per il recupero delle aree interessate dagli incendi di fine ottobre/inizio novembre scorsi: in particolare il progetto da noi individuato è la messa in sicurezza della via Campo dei Fiori nel tratto che va dal bivio col Sacro Monte a salire fino in cima, per scongiurare che le numerosissime piante pericolanti, rese ancora più instabili dal fuoco, cadano sulla strada.

Leggi tutto...

Dario e Rosalba sulle strade del web - di Sergio Redaelli

1 Dario e Rosalba in azione con zaini e racchetteUna coppia di girovaghi. Dario Monti e Rosalba Franchi, marito e moglie di Rescaldina membri dell’associazione degli Amici del Sacro Monte, sono viaggiatori speciali e questnanno brindano ai venticinque anndi di un figlio virtuale, il sito www.viestoriche.net. Per loro partire alla scoperta di nuovi posti è un modo di interpretare l’esistenza, zaino in spalla e via. Poi lo raccontano sul web. Lui è ingegnere, esperto topografo appassionato di montagna, ama fotografare e studiare la storia alpina. Lei è docente scolastica, giornalista e autrice di libri di turismo che potremmo definire da meditazione, come i grandi vini rossi raffinati in barrique. Suoi i testi di “Sacri Monti d’Italia e Svizzera” con le poetiche foto di Franco Restelli e le guide del Sempione e del San Gottardo, firmate insieme al marito.

Venticinque anni fa Rosalba e Dario iniziarono le loro ricerche nel settore delle vie storiche e il primo dicembre hanno festeggiato l’anniversario a palazzo Rusconi-Clerici di Rescaldina con il patrocinio dell’assessorato alla cultura del Comune. Il sito www.viestoriche.net è Una bussola per chi ama muoversi. Passioni ed interessi si concentrano sulla storia civile e religiosa d’Italia, sui percorsi devozionali lombardi e piemontesi seguendo le antiche carte e i testi letterari, sui passi alpini, le vie d’acqua e i collegamenti stradali, sugli itinerari dei pellegrini per Roma in occasione dei giubilei. Ovunque li portino la curiosità e l’amore per l’arte e la cultura.

Leggi tutto...

Grand Hotel Campo dei Fiori. Un capolavoro?

L’impietoso giudizio del Soprintendente alle belle arti Luca Rinaldi al convegno del Palace su Giuseppe Sommaruga.

di SERGIO REDAELLI

Grand Hotel Campo dei FioriUn capolavoro? O un pugno nello stomaco? Al convegno su Giuseppe Sommaruga sono emersi giudizi contrastanti sulla principale opera varesina dell’architetto milanese, il Grand Hotel Campo dei Fiori. A cominciare dalle critiche del soprintendente alle belle arti e al paesaggio della Lombardia Occidentale, Luca Rinaldi: “L’albergo in origine avrebbe dovuto essere più alto di cinque piani, ma anche così l’impatto sulla montagna è fuori scala, non so se la Soprintendenza oggi approverebbe il progetto. Realizzarlo fu una follia della società Grandi Alberghi. Con costi spaventosi. A guardarlo fa venire in mente il film Shining, evoca pellicole noir come Suspiria che infatti vi è stato ambientato. Come tutti gli artisti, anche Sommaruga ebbe alti e bassi qualitativi e io sono critico nei confronti di chi interpreta l’architettura a prescindere dall’impatto ambientale”.

Lo sferzante giudizio di Rinaldi è una delle sorprese uscite dal convegno tenutosi il 7 ottobre per iniziativa della Confcommercio all’Hotel Palace, altro “gioiello” prealpino di Sommaruga che, con Varese, ebbe un costante rapporto professionale lungo l’arco della vita. Il perché lo ha spiegato Marco Tamborini, direttore della Rivista della Società Storica Varesina, autore di un’accurata indagine anagrafica d’archivio: “L’architetto nacque a Milano l’11 luglio 1867 ma il padre Giacomo, di professione “doratore”, la nonna Marianna Castiglioni e il nonno Luigi, orologiaio, erano di Varese. Tra il 1910 e il 1912 tenne uno studio professionale con Giulio Macchi in viale Umberto 1, oggi via Medaglie d’Oro e a Varese realizzò, tra l’altro, le cappelle funerarie delle famiglie Aletti e Comi nel cimitero di Giubiano”.

Leggi tutto...

Sfoglia la rivista

Sfoglia la mappa del Borgo

Cartina S Monte2016 0 s

 

Facebook

Noi su Youtube

Logo youtube1

Iscriviti all'Associazione

pulsante iscriviti

WiFi al Sacro Monte

Varese internet one

RMFONLINE

logoleviestoriche

Logo sacromontedivarese

Radio Missione Francescana

 

 

LogoSacrimonti

Logo italian lakes guides 330x300

RomiteLogo

LogoMuseoBaroffio

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Si rende noto che la prosecuzione della navigazione, come anche lo specifico click sul tasto "Accetto", comporta in ogni caso la prestazione del consenso all’uso dei cookies tecnici. Per saperne di più sui cookie, vedere la pagina Informazioni.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information