Amici del Sacro Monte

Associazione culturale fondata nel 1967

A cura di Sergio Redaelli

Mille fedeli all’apertura della Porta Santa e le romite affacciate alle finestre

5 foto fumagalli aLe ventotto romite del monastero di S. Maria del Monte non sono scese nella piazzetta dedicata a Paolo VI per osservare da vicino in mezzo ai fedeli l'apertura della Porta Santa. Non hanno lasciato la clausura perché il papa ha concesso loro la facoltà di ottenere l'indulgenza plenaria restando in convento e seguendo dalle finestre l'arrivo dei pellegrini, la sosta davanti alla porta giubilare, il rito dell'apertura concelebrato dal vicario episcopale monsignor Franco Agnesi e dai vescovi Giovanni Giudici, Marco Ferrari e Luigi Stucchi, infine l'ingresso in processione verso l'altare. E attraverso la griglia che mette in contatto il monastero con la chiesa hanno donato un canto alla liturgia solenne presieduta da quattro vescovi.

La stessa dispensa il pontefice ha concesso ai detenuti e agli ammalati perché possano godere dei benefici dell'Anno Santo senza doversi spostare. Così si è svolta sabato 12 dicembre alle 16.45, in un clima di palpabile emozione, l'apertura dell'Anno Santo nella chiesa giubilare diocesana, presidiata dalla forze dell'ordine, davanti a un migliaio di fedeli saliti al borgo in parte percorrendo a piedi la Via Sacra, in parte con i mezzi pubblici e le auto private: chiusa come al solito la funicolare che avrebbe potuto fare il suo servizio in un'occasione del genere, una decisione incomprensibile. Inaugurato invece, al mattino, il parcheggio delle Pizzelle a sottolineare la maggiore sensibilità dell'amministrazione comunale verso il traffico veicolare privato rispetto a quello pubblico.

"Il papa ci ha offerto un'occasione perché nel nostro cuore nascano nuove capacità di bene", ha detto monsignor Agnesi riassumendo il significato dell'anno giubilare della misericordia. "Questo evento è una gioia vera e grande – gli ha fatto eco l'arciprete monsignor Erminio Villa – la ragione della speranza è grande". L'arciprete ha annunciato due grandi pellegrinaggi già in calendario, quello notturno degli scout di Gallarate nel prossimo week-end e la salita al santuario di cinquecento ragazzi di una scuola varesina.

La Porta Santa rimarrà aperta tutti i giorni nelle stesse ore in cui è possibile entrare nel santuario, dalle 7 alle 12 e dalle 14 alle 18. Per prenotare i pellegrinaggi organizzati è possibile accordarsi con la parrocchia.

Questi i contatti:

  • www.sacromontedivarese.it;
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Ogni sabato i fedeli possono partecipare alla processione in partenza alle 7 dalla Prima Cappella e assistere alle 8 alla messa in santuario, trasmessa da Radio Mater.

 

Foto di Annamaria Fumagalli 

 

  • VTEM Shutter
  • VTEM Shutter
  • VTEM Shutter
  • VTEM Shutter
  • VTEM Shutter

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Si rende noto che la prosecuzione della navigazione, come anche lo specifico click sul tasto "Accetto", comporta in ogni caso la prestazione del consenso all’uso dei cookies tecnici. Per saperne di più sui cookie, vedere la pagina Informazioni.

  Accetto i cookies da questo sito.
EU Cookie Directive Module Information